100 cene per Emergency

Pubblicato: 15/03/2019 in Eventi
Tag:

Sabato 30 marzo siamo felici di ospitare Emergency presso i locali della nostra cooperativa in via Mascagni ad Alte. E’ un onore per noi essere partner di un così prestigioso attore di solidarietà, pace e rispetto dei diritti umani. Iscriviamoci numerosi.

Annunci

Beni comuni

Pubblicato: 12/03/2019 in Eventi
Tag:

Vi invitiamo a questo importante momento che vuole essere l’inizio di un percorso di coesione sociale facilitato dall’Associazione Libera

Presso la Palestra Vita di Alte Ceccato parte il “RICICLOWN”, un laboratorio clownesco dove si ride, si cresce e si cercano soluzioni veritiere o surreali per risolvere problemi etici e ambientali. Il Laboratorio, ad alto contenuto di risate, è rivolto a uomini e donne dai 10 ai 99 anni esarà condotto da Gianluigi(Igi)Meggiorin.

Il clown, da sempre, ha la capacità comunicativa di arrivare dritto al cuore e non lo troviamo più soltanto al circo ma si incontra nelle corsie degli ospedali, negli atri dei supermercati e nei più seri teatri.

Durante il nostro laboratorio i clownpartecipanti si interrogheranno sui destini della terra e sui problemi ambientali. Che sia mai che sorridendo si riesca a cambiare il nostro destino?

Si parte Lunedì 18 febbraio dalle 18.00 alle 19.15 presso la Palestra Vita in via Mascagni 5/C ad Alte ed è meglio prenotarsi allo 0444492281 o via mail a palestravita@libero.it

Gianluigi (Igi) Meggiorin è un attore, cantautore e pluristrumentista. Si è diplomato in “The Fool” (Bristol, UK) ed ha approfonditola figura del clown studiando con Toni Kots (Odin Theatret), Franki Anderson, Ted Kaiser, Maril Van Den Broke e Stefano Rossi e lavorando a Zurigo con il circo “Panero Spiccioli” per due anni.
Ha studiato commedia dell’arte, teatro, danza e raccontastorie con Enrico Bonavera, Chiara Magri, Giuliana Musso, Cesar Brie, Marco Baliani, Rem & Cap. 
Dal 1990 si occupa di teatro comico e collabora con Nancy Brilli “La Bisbetica Domata” di Shakespeare, Giuliana Musso :“Sexmachine” (teatro civile) “Tanti saluti” (teatro civile clownesco) e molti altri.
Ha inoltre maturato alcune esperienze cinematografiche conGiulia Brazzale e Luca Immesi “Gaga” (Finalista Festival di Venezia 2017- Migrarti), “Pioggia d’inverno” di D. Scarpi e”Ti porto a vivere” video clip dei Nomadi diretto da Michele Piazza presentato all’ultimo festival del Cinema di Venezia.

Ci fate emozionare!

Alla fine di Creuza de ma! Una voce dalla platea ha sancito così lo stato d’animo diffusosi in quasi due ore di concerto…Girando nella sala abbiamo visto molti spettatori piangere, stringere la mano del vicino, cantare a voce strozzata assieme a  Vittorio e al suo caldo trasporto.

E’ questo che è successo venerdì sera, un tributo a vent’anni dalla morte di De André che ci resterà nell’anima per molto tempo.

Eravamo moltissimi. Fantastico.

E poi la festa è continuata in una delle sedi della nostra cooperativa. Un centinaio di appassionati si sono stretti attorno alla propria passione, mangiando, bevendo, chiacchierando e imbracciando tre chitarre a turno e un violoncello per  continuare a pescare nell’immenso repertorio del grande cantautore. E tutti a cantare!

Tre ore prima, i quattro incredibili musicisti (Ilaria Fantin, Andrea Bressan, Massimiliano Varusio e Vittorio Ghirardello) avevano iniziato il concerto con “E fu la notte”, una delle canzoni degli esordi di Fabrizio.

La notte dei tempi che stiamo vivendo, buia, respingente, diffidente, sfiduciata? Quella che parole e fatti autoritari e repressivi vogliono rubarci?

No! Per noi è stata la notte della scelta, dell’accoglienza, delle affinità, quando le persone si incontrano, si fidano e assieme fanno COMUNITA’.

Alcune foto della serata, scattate da Fiorenzo Ederosi le potete trovare a questo link.

Chiudiamo con questa bella notizia il 2018. Sicuramente tutti vi chiederete: “Ha chiesto la penna al Presidente?

Tanti auguri di buon anno a tutti.

Venerdì 11.1.2019 alle ore 21.00 presso il Cinema San Pietro di Montecchio Maggiore andrà in scena il consueto concertotributo a Fabrizio de Andrè che quest’anno si intitolerà “NUVOLE BAROCCHE”e sarà a cura del quartetto FABER ANTIQUA.

Un’occasione per rendere omaggio anche alla minuziosa ricerca di Fabrizio De Andrè sulla musica popolare, interpretando brani come la classica canzone napoletana Nova gelosia.
Ci saranno il dialetto genovese, profumi di Sardegna, suggestioni mediorientali, tarantelle, richiami alla Francia, raccontati e cantati dal solista Vittorio Ghirardello.

De André negli anni ha creato e composto seguendo un’altalenante passaggio tra suggestioni e atmosfere antiche e moderne. Amante della musica medievale, rinascimentale, barocca e classica, il cantautore ha inserito citazioni all’antico in molte sue canzoni, da Fila la lana a S’i’ fosse foco, che sentiremo nella versione proposta dal quartetto Faber Antiqua. Pachelbel, Scarlatti, Šostakovič: un intreccio tra le melodie del cantautore genovese e la musica colta che egli sapeva apprezzare, accortamente inserito all’interno di brani come Inverno, Il suonatore Jones, La collina. Il progetto Faber Antiqua ha avuto la bellissima occasione di partecipare ad una serata in onda su Radio3 Suite, assieme a Nicola Piovani e ai Têtes de Bois, dedicata proprio alla connessione tra il cantautore genovese e la musica antica.
La voce, accompagnata da arciliuto, violoncello e fagotto, vi trasporterà tra melodie romantiche, grottesche, ironiche, spirituali, senza dimenticare di rendere omaggio alle intramontabili ballate e alle poesie che ci fanno cantare all’unisono, come fossero scritte ora. 

Vittorio Ghirardello – voce e chitarra acustica; Ilaria Fantin – arciliuto e chitarra acustica; Massimiliano Varusio – violoncello; Andrea Bressan – fagotto

L’intero ricavato sarà utilizzato da Piano Infinito cooperativa sociale per le attività artistiche e musicali che vengono proposte alle persone con disabilità che frequentano gli spazi della cooperativa.

E’ consigliabile prenotare il biglietto telefonando alla cooperativa Piano Infinito 0444.492415 o Marco 338.5654775 o Andrea 349.4200468 o scrivendo a pianoinfinito.coop@gmail.com

Vi aspettiamo

 


Che bello il calcio…questo calcio.

http://www.altecalcio.it/sportmontecchio-parla-di-alte-infinita/